SISMABONUS 110%

Sismabonus 110: richiedi e ricevi preventivi da imprese

Il Sismabonus prevede l’attivazione di un’agevolazione fiscale per interventi di ristrutturazione che
permettano di ridurre il rischio sismico dell’edificio o di demolizione e ricostruzione dell’immobile
  1. Invia la tua richiesta gratis
  2. Ricevi preventivi
  3. Scegli il preventivo migliore
Richiedi un preventivo

Metti in sicurezza la tua abitazione con il Sismabonus 110%

Per i lavori collegati scopri tutti i requisiti e richiedi una consulenza

Il Decreto Rilancio ha introdotto detrazioni fiscali per condomini o persone fisiche che effettuino interventi di miglioramento antisismico delle abitazioni.

Il Sismabonus prevede l’attivazione di un’agevolazione fiscale per interventi di ristrutturazione che permettano di ridurre il rischio sismico dell’edificio o di demolizione e ricostruzione dell’immobile, purchè il nuovo edificio sia realizzato incrementando la classe di rischio sismico.

Per sfruttare al meglio questa nuova opportunità FAST offre a proprietari e condomini una soluzione integrata per accompagnare l’intero percorso.

Il nostro simulatore

Scopri se il tuo intervento è agevolabile

Rispondi a poche semplici domande per scoprire se rientri nel superbonus

Come ristrutturare casa con il Sismabonus 110%

Quali interventi

  • Messa in sicurezza statica delle parti strutturali;
  • Miglioramento sismico;
  • Impianto fotovoltaico e accumulo

Quali vincoli

  • Il limite massimo di spesa è pari a 96.000 € per edificio o unità abitativa in caso di condomini (Nel limite di spesa rientrano le valutazioni e le indagini necessarie a definire la Classe di Rischio Sismico per la struttura allo Stato di Fatto)
  • Possono beneficiare della detrazione fiscale solo interventi su edifici effettati nelle zone a rischio sismico 1,2 e 3.

Come ottenerlo

  • Detrazione fiscale in 5 anni;
  • Cessione del credito a banca o istituti finanziari.
  • Cessione del credito all'impresa.

Da quando

  • Per le spese sostenute dal 01.07.2020 al 31.12.2021.

Super ecobonus al 110%

Con il nuovo decreto rilancio hai due possibilità

Con la Cessione del credito non paghi nulla per i lavori

Grazie alla cessione del credito puoi cedere l'intero importo della fattura alla tua banca o all'azienda installatrice, senza sostenere alcun esborso in denaro.

Con la Detrazione recuperi l'investimento in 5 anni il 110%

Anticipi i soldi ma recuperi il 110% dell'importo dei lavori in 5 anni usufruendo della detrazione fiscale in dichiarazione dei redditi.

Quali opere sono comprese nel Sismabonus 110%?

Riguardano gli interventi antisismici condotti su edifici che si trovano nelle zone sismiche 1, 2 e 3 previste dall’Ordinanza PCM 3274/2003. Le detrazioni previste per i diversi interventi variano, come detto, da un minimo del 50% fino a un massimo dell’85% per le spese sostenute.

Tutti gli edifici (residenziali e produttivi)

Interventi di messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici che non comportano una variazione di classe Sismica. L’agevolazione è del 50%



Edifici condominiali

Intereventi per il miglioramento del rischio sismico che comportano il passaggio di:
- una classe di rischio agevolazione 75%
- di due classi di rischio agevolazione 85%


Singole unità immobiliari (residenziali e produttive)

Intereventi per il miglioramento del rischio sismico che comporta il passaggio di:
- una classe di rischio agevolazione 70%
- due classi di rischio agevolazione 80%

Tra le spese rientrano anche quelle effettuate per la classificazione e la verifica sismica degli immobili.

Tutte le detrazioni sono applicabili fino a un tetto massimo di spesa di € 96.000 annui per ogni unità immobiliare e sono ripartite in 5 quote annuali di pari importo.

Cessione del credito o sconto in fattura?

Scopri come ottenere i vantaggi del superbonus 110%

Il decreto Rilancio consente di cedere il credito d’imposta del 110% a fornitori, banche, intermediari finanziari e altri soggetti.

Approfondisci la Cessione del Credito
Conto Termico 2.0 è possibile ottenere contributi a fondo perduto</strong> per interventi di riqualificazione energetica sugli immobili

Ristrutturare casa?

Fallo con l’Ecobonus Richiedi un preventivo gratis a FAST

  1. INVIA LA TUA RICHIESTA GRATIS
  2. Potrai ricevere fino a 3 preventivi dalle imprese per eseguire i lavori
  3. SCEGLI IL PREVENTIVO MIGLIORE

Domande frequenti sul Sismabonus 110%

Per stimolare la ripresa del settore edile, pesantemente colpito dal blocco delle attività causato dall’emergenza sanitaria Covid-19, il Governo ha inserito nel Decreto Rilancio 2020 una serie di meccanismi agevolativi indirizzati a proprietari e a condomini, interessati a realizzare opere di miglioramento antisismico delle abitazioni.

La precondizione da verificare, per accedere alla detrazione, è che i lavori di riqualificazione dell’immobile portino ad una riduzione del rischio sismico di 1 classe o 2 classi.

Per raggiungere questo obiettivo sono previsti interventi antisismici da eseguire su case private, ovvero prime o seconde case, immobili adibiti ad attività produttiva e condomini.

Gli immobili oggetto di intervento devono essere ubicati nelle zone 1, 2 e 3 (di cui all’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n.3274 del 20 marzo 2003).

Gli interventi primari, necessari per accedere all’agevolazione del 110% sono:

  • Messa in sicurezza statica delle parti strutturali;
  • Miglioramento sismico;
  • Miglioramento sismico;
  • Demolizione e ricostruzione di unità immobiliari con criteri antisismici ed eventuale ampliamento volumetrico.

È agevolata con il Superbonus anche la realizzazione di sistemi di monitoraggio strutturale continuo eseguita congiuntamente agli interventi di miglioramento o adeguamento antisismico.

Qualora i lavori effettuati riguardano esclusivamente la messa in sicurezza contro il rischio sismico dell’edificio, anche se si tratta di un’abitazione unifamiliare, sarà possibile fruire della detrazione del 110% per ciò che riguarda le spese sostenute per gli impianti fotovoltaici e per i sistemi di accumulo integrati.

Attraverso l’attivazione del Sismabonus al 110% si possono ottenere agevolazioni fiscali un massimo di 96.000 € per unità immobiliare per ciascun anno ripartiti in 5 quote annuali.

Attraverso l’attivazione del percorso previsto da Sismabonus 2020 si possono ottenere agevolazioni fiscali per le spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020, fino alla fine del 2021.

In alternativa alla detrazione fiscale, è possibile richiedere lo sconto in fattura da parte del fornitore, che potrà recuperarlo sotto forma di credito di imposta cedibile ad altri soggetti, comprese banche e intermediari finanziari, o per la trasformazione in un credito di imposta.

Al fine di accedere alla normativa Sismabonus 2020 è necessario seguire la procedura indicata:

Per interventi su edifici esistenti:

  • Il progettista dell’intervento strutturale deve asseverare la classe di rischio dell’edificio prima dei lavori e quella conseguibile dopo l’esecuzione dell’intervento progettato.
  • Il direttore dei lavori e il collaudatore statico devono attestare la conformità degli interventi al progetto
  • E’ obbligatorio ripartire la detrazione in 5 rate annuali di pari importo.

Se si tratta di interventi di demolizione e ricostruzione:

  • Dal titolo amministrativo che autorizza i lavori deve risultare che l’opera consiste in un intervento di conservazione del patrimonio edilizio esistente e non in un intervento di nuova costruzione.

In Italia vi è un ampio patrimonio immobiliare ormai datato, che necessita di interventi di miglioramento strutturale. La normativa adottata è rivolta a sostenere la realizzazione di interventi di messa in sicurezza delle parti strutturali e di ammodernamento degli immobili, per incrementarne le prestazioni e migliorarne la classe di rischio.

La nuova detrazione fiscale sisma bonus spetta per le seguenti categorie di immobili:

  • Immobili ad uso abitativo
  • Immobili adibiti ad attività produttive
  • Immobili in condominio
  • Immobili di proprietà di enti locali per la messa in sicurezza gli edifici pubblici

Con il nuovo Sismabonus 110% i proprietari di abitazioni e i condomini possono dedurre al livello fiscale in 5 anni il 110% delle spese sostenute per interventi di miglioramento strutturale, effettuati tra il 1 Luglio 2020 e il prossimo 31 Dicembre 2021.

Per usufruire del superbonus per gli interventi di messa in sicurezza antisismica, il contribuente deve:

  • chiedere uno o più preventivi;
  • acquisire l’asseverazione dell’efficacia dei lavori realizzati dai professionisti incaricati della progettazione strutturale, direzione lavori delle strutture e collaudo statico secondo le rispettive competenze professionali, in base al DM 58/2017;
  • acquisire l’asseverazione della congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati;
  • pagare le spese con bonifico bancario o postale, indicando la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione, il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale è effettuato il bonifico (professionista o impresa che ha effettuato i lavori).

Le asseverazioni sono rilasciate al termine dei lavori o per ogni stato di avanzamento dei lavori.

Per attestare la congruità delle spese si deve fare riferimento ai prezziari n fase di definizione dal Mise. Fino ad allora, si utilizzeranno i prezzari regionali, i listini ufficiali o locali delle Camere di Commercio o i prezzi di mercato del luogo in cui si effettuano i lavori.

Il costo delle attestazioni e delle asseverazioni è detraibile con le stesse modalità valide per gli interventi cui si riferiscono.

Se effettui un intervento di ristrutturazione che comporta un miglioramento della classe energetica di un edificio, e spendi ad esempio € 10.000 potrai ottenere potrai ottenere €11.000 di sconto sulle tasse che dovrai versare nei prossimi 5 anni. Ogni anno e per i prossimi 5 anni potrai portare in detrazione come credito di imposta € 2.200.

Dal 1° luglio 2020 sarà possibile fruire delle detrazioni fiscali.

Richiedi un preventivo gratis dai nostri migliori professionisti

Invia la tua richiesta gratis

Ricevi fino a 5 preventivi

Scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA UN PREVENTIVO

Vuoi saperne di più?

Mandaci una mail e ti risponderemo al più presto.
Altrimenti prenota una telefonata e ti chiameremo noi.

Contatta un nostro consulente
Quali lavori devi effettuare?

Scegli uno dei settori in elenco

Compila il form di richiesta preventivo e verrai contattato da un nostro professionista nel giro di tre giorni

Simulatore Sismabonus

Anno Edificazione struttura
Immobile sottoposto a vincolo

Il tuo progetto è realizzabile al

%

Contattaci subito o richiedi online un preventivo gratuito