Le notizie su ecobonus

Conto Termico 2.0: un'opportunità da non perdere

Conto Termico

La normativa attivata con Ecobonus 110% (Decreto Rilancio 2020) sta riscontrando notevole interesse a livello nazionale: è tuttavia utile ricordare che non si tratta dell’unica opportunità in vigore, per quanto attiene gli investimenti nel settore dell’efficienza energetica.

A lato delle nuove agevolazioni fiscali, rimangono infatti attivi anche altri bonus, che erano stati già approvati e che sono stati ripresi e potenziati: il Conto Termico è uno di questi strumenti e rappresenta un'opportunità da non perdere.

Introdotto già dal 2012, è stato aggiornato con il Decreto Rilancio, nell’edizione chiamata “Conto Termico 2.0”: si tratta di un fondo dedicato a sostenere interventi per una maggiore efficienza energetica e per lo sviluppo delle “rinnovabili termiche”, ovvero di quelle fonti rinnovabili che – attraverso le opportune tecnologie - consentono di produrre calore (ad esempio solare termico, pompe di calore e biomassa).

La gestione su scala nazionale di questo fondo è in capo al Gestore Servizi Energetici (GSE), al quale vanno inoltrate le richieste e che provvede all’istruttoria delle stesse, nonché all’erogazione dei contributi previsti.

COSA PREVEDE

Il Conto Termico 2.0 è attivabile sia dalle Pubbliche Amministrazioni (ad esempio Comuni che intendono incrementare l’efficienza energetica dei propri edifici), sia a imprese che a soggetti privati in ambito residenziale.

Il Conto Termico dispone di una dotazione complessiva di 900 milioni annui, così ripartiti:

  •        200 Milioni per investimenti promossi dalla pubblica amministrazione
  •        700 Milioni per altre categorie di soggetti

Attraverso questo fondo si può ottenere un rimborso del 65% dell’investimento sostenuto.

COSA FINANZIA

Gli interventi ammissibili riguardano:

  •          la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti, con sistemi a pompa di calore, elettriche o a gas;
  •          la sostituzione dei sistemi di climatizzazione invernale esistenti, con generatori di calore a biomassa;
  •          la sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua in pompa di calore;
  •          la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti  con sistemi ibridi (caldaia a condensazione abbinata a pompa di calore).

COME FUNZIONA

Le modalità di accesso ai benefici previsti dal Conto Termico 2.0 sono differenti a seconda della tipologia di soggetto richiedente:

  •        per gli interventi promossi da Pubblica Amministrazione è prevista la possibilità di “prenotare” il contributo, per richiedere un acconto e poi procedere con la realizzazione dei lavori e la conseguente richiesta di saldo;
  •         per gli interventi di privati è invece prevista la presentazione diretta della richiesta di rimborso spese alla fine dei lavori. Il contributo spettante può essere erogato in un’unica tranche qualora non superi i 5.000 €.

VANTAGGI

I vantaggi principali del Conto Termico 2.0 sono sintetizzabili in:

  •         la possibilità di cumulare l’incentivo concesso dal GSE con altri incentivi di natura non statale
  •          le tempistiche rapide di gestione
  •          lo snellimento della procedura di partecipazione e di gestione delle richieste

Se sei interessato ad approfondire questa opportunità, contattaci: il nostro team di esperti è a disposizione per valutare la soluzione progettuale più conveniente rispetto alle tue esigenze.

Hai un progetto da realizzare? Contattaci per richiedere una consulenza


Ristrutturare casa?

Fallo con l’Ecobonus Richiedi un preventivo gratis a FAST

  1. INVIA LA TUA RICHIESTA GRATIS
  2. RICEVI FINO A 5 PREVENTIVI
  3. SCEGLI IL PREVENTIVO MIGLIORE

Scegli una categoria

Entered data is not lost if you open and close the popup or if you go to another page and then press back browser button.

Contatta il consulente per maggiori informazioni

Confermo di aver letto e di accettare le norme sulla privacy
Confermo di aver letto e di accettare le condizioni generali d'uso
Messaggio inviato correttamente.
Errore nell'invio del messaggio

La tua richiesta è stata inoltrata correttamente, sarà nostra cura risponderti nel più breve tempo possibile.

Chiama il consulente per maggiori informazioni

Tel. 030 8374509